Giu 182009
 

la-repubblicait

Anche Repubblica fa notare come siano alte le polemiche per i prezzi di vendita del nuovo iPhone 3Gs

Le polemiche per i prezzi troppo alti del nuovo iPhone 3Gs sono ormai un tam tam su tutti i blog in cui si parla di iPhone e non solo, quello che ha fatto imbestialire è stata anche l’ennesima dimostrazione che in italia non ci sono 2 operatori(TIM e Vodafone) che si fanno concorrenza, anzi il contrario.

A cose normali quando due concorrenti vendono lo stesso prodotto e una delle due propone un prezzo inferiore, l’altra cerca di adeguarsi al prezzo più basso per non perdere quote di mercato, in questo caso invece voci(non ufficiali ma attendibili) interne a TIM , hanno fatto notare come i prezzi decisi da TIM fossero 599€ per il 16Gb e 699€ per il 32Gb, prezzi che si sono poi rapidamente adattati verso l’alto a quelli che ufficiosamente venivano attribuiti a Vodafone, con il risultato che entrambe le compagnie venderanno il prodotto allo stesso prezzo che conosciamo, 619€ per il 16Gb e 719€ per il 32Gb.

Qualcuno diceva che a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si prende… questo caso, tra l’altro, è la fotocopia di quello che è già successo un anno fa con il 3G

La risposta di Vodafone a queste polemiche è stata la seguente: “la politica di Vodafone non è di realizzare margini sulla vendita dei terminali ma di ampliare al massimo la disponibilità di prodotti che hanno accesso a servizi innovativi come mobile internet e social networking”

Speriamo che qualcuno finalmente si decida a fare chiarezza su queste situazioni che penalizzano solo ed esclusivamente il consumatore.