Giu 262009
 

Per la prima volta nella sua storia, il Pentagono ha deciso di affidarsi a due prototipi commerciali per arricchire la dotazione bellica delle sue truppe in Iraq e Afghanistan: l’iPod Touch e l’iPhone. Grazie alle oltre 25 mila applicazioni disponibili i due dispostivi Apple si sono rivelati particolarmente utili nelle situazioni di guerriglia network-centric, basata cioè su una serie di gruppi di combattenti sparsi su un vasto territorio, ma collegati tra loro da un efficiente sistema di scambio di informazioni.
Oltre ad avere interfacce molto semplici ed essere molto economici (in rapporto all’eventuale costo di uno smartphone ideato apposta per la Difesa), i due dispositivi Apple permetto ,ad esempio, ai soldati di disporre di cartelli e frasi registrate, di annotare dati sulle mappe geografiche, fare video e scattare fotografie da mostrare alle persone del luogo.
Inoltre il Pentagono sta finanziando un nuovo software per iPhone che permetterà ai soldati di scattare la fotografia di un semplice segnale stradale e di ricevere in tempo reale tutte le informazioni d’intelligence sul luogo.Immagine Soldato IraQ