Giu 292009
 

iphone3gs-jailbreak-attenzione

Proprio ieri, in questo articolo, vi avevo comunicato come il DevTeam sia già in grado di eseguire il jailbreak su iPhone 3GS, ma sia intenzionato ad aspettare l’uscita del firmware 3.1 prima di aggiornare e rendere disponibili i programmi per lo sblocco.

Oggi sul loro blog comunicano che Apple, grazie al nuovo hardware del 3GS, può bloccare in qualsiasi momento l’installazione di file con estensione .ipsw(i firmware) che non abbiano una firma digitale riconosciuta.

Il nuovo sistema di sicurezza introdotto da Apple si chiama ECID e consiste nel generare un certificato di sicurezza, comunicando con i loro server, quando attraverso iTunes si ripristina un firmware; per questo motivo Apple potrebbe restituire dal server una risposta negativa se il firmware che stiamo caricando risultasse con Jailbreak, in questo modo non verrebbe generato nessun certificato e iTunes bloccherebbe il processo senza caricare il firmware jailbreak.

Citazione da iSpazio:

“In generale per poter eseguire il Jailbreak è necessario avere almeno un file certificato appartenente alla famiglia iBoot e quest’ultimo deve avere sempre un bug tramite il quale trovare l’exploit. Proprio per questo motivo “si salverà” soltanto chi potrà conservare il certificato dell’ECID sul proprio computer”

È fondamentale quindi per tutti i possessori di iPhone 3GS che hanno intenzione di eseguire il jailbreak, avere un certificato valido relativo all’ECID del proprio dispositivo, prima che Apple risolva il bug.

Su iSpazio è stata pubblicata un’ottima guida per salvarsi una copia del certificato valido, per Mac e per PC.

Il tutto deve essere fatto PRIMA che Apple risolva il bug, altrimenti non sarà più possibile eseguire il jailbreak….almeno per adesso, perchè io sono convinto che in qualche modo si riuscirà ad aggirare l’ostacolo, solo che i tempi probabilemnte saranno lunghi