Ago 012009
 

apple-interrogata

La FCC (Federal Communications Commission) invia una lettera ad Apple invitandola a chiarire la sua posizione circa il rifiuto dell’applicazione Google Voice in AppStore: in realtà oltre all’applicazione di Google la lettera vuole far luce sull’esclusione di tutte le applicazioni di VOIP.

L’indagine, è doveroso precisarlo, sembra partita direttamente dalla FCC piuttosto che dagli uffici di Google ed ha l’obiettivo di chiarire le ragioni dell’esclusione e far luce sui possibili interessi di AT&T. L’applicazione respinta, infatti, avrebbe consentito agli utenti di chiamare ed inviare SMS ad un costo più basso rispetto a quello del carrier statunitense. A tal proposito, la FCC ha spedito altre due lettere: una a Google ed una ad AT&T.

Al momento Apple non ha ancora rilasciato una dichiarazione ufficiale in merito. Dopo il salto trovate il testo integrale della lettera recapitata a Cupertino

Fonte: Melablog