Ago 022010
 

Non spaventatevi…il titolo è provocatorio, ma ha comunque un fondo di verità.
Qualche giorno fa il Copyright Office della Biblioteca del Congresso Americano ha stabilito che fare il jailbreak al proprio dispositivo è legale, in poche parole sul tuo iPhone, iPad o iPod ci fai quello che vuoi, diventa poi reato l’utilizzo che si può fare del jailbreak, come ad esempio installare app crakkate, ma questo mi sembra ovvio.

Apple ha preso atto, ma ha sottolineato come il jailbreak invalidi comunque la garanzia dell’iPhone, mi sembra legittimo anche questo, visto che per eseguire il jailbreak si deve ricorrere a programmi non ufficiali che vanno a modificare il firmware dell’iPhone, è normale che se questo porta dei danni, Apple non ne possa rispondere…ora però nasce un problema, io ho il 3G dal 2008 e fino a pochi giorni fa per eseguire il jailbreak, come scritto prima, bisognava comunque utilizzare dei programmi dedicati attraverso Mac o PC, aggirando o eliminando blocchi imposti da Apple,  ma Oggi cambia tutto, di nuovo 🙂 ……come vi ho scritto in questo articolo, domenica Comex ha rilasciato il tool per eseguire il jailbreak del iOS 4 su tutti i dispositivi, solo che questa volta non serve nessun programma non ufficiale, ma sfruttando una falla di Safari Mobile basta andare al link indicato nella guida ed il gioco è fatto….ora non voglio essere ipocrita e dire che uno va a quella pagina casualmente e senza volerlo, ma sarebbe comunque ridicolo che Apple non volesse riconoscermi la garanzia perché usando il SUO Safari Mobile sono andato su un sito e  a causa di una FALLA lasciata dalla Apple stessa, mi si è scaricato un pacchetto di dati, che poi in automatico ha eseguito il jailbreak sul mio dispositivo… a mia insaputa 😀

Potete leggere l’articolo su relativo al Copyright Office della Biblioteca del Congresso Americano su Melamorsicata