Gen 192012
 

Il titolo è naturalmente esagerato, non basta certo un programma semplice da utilizzare, per diventare scrittori; i contenuti, cioè la parte principale e fondamentale di un libro non li può trasmettere nessuno, sono il cuore di ogni buon libro di successo e risiedono nell’autore di quest’ultimo.

Però…c’è un però…perchè lo stesso discorso si poteva fare anche per le applicazioni nemmeno 3 anni fa, eppure l’AppStore ha rivoluzionato questo settore, dando la possibiltà a tutti i programmatori in gamba e con buone idee, di sviluppare e distribuire in modo semplice e indipendente le loro “creazioni” senza dover appartenere a software house importanti e con un investimento di nemmeno 100€ all’anno.

Naturalmente i grandi gruppi continueranno ad avere la quota prevalente, ma è innegabile che molti utenti “semplici” si sono potuti togliere delle belle soddisfazioni e realizzare, perchè no, anche un bel profitto grazie a questo nuovo sistema di distribuzione delle app.

Oggi nell’evento Apple dedicato all’editoria è accaduta la stessa cosa, ma per i libri digitali. Con l’applicazione gratuita iBooks Author, chiunque avrà uno strumento semplice per poter creare il proprio libro e distribuirlo tramite iBooks Store, decidendo se farlo gratuitamente o cercando di monetizzare dalla vendita delle copie, esattamente come per le applicazioni, il 30% delle entrate rimarrà ad Apple, che mette a disposizione lo strumento di creazione e la piattaforma di distribuzione, mentre il restante 70% rimarrà all’autore.

Come ho accennato anche in questo articolo, in qui parlavo di iBooks 2, i libri creati con iBooks Author potranno essere integrati con contenuti multimediali come video, foto, presentazioni keynote ecc. che sicuramente renderanno più accattivante la lettura rispetto al “solo testo” di un libro classico…insomma…a mio avviso oggi è cominciata una nuova rivoluzione nel modo di sviluppare contenuti e ancora una volta Apple è in prima fila.

Potete guardare un video dimostrativo dell’applicazione iBooks Author a questo link

Vi rimando ad un articolo scritto da Kiro di Melamorsicata, in cui spiega la procedura per poter arrivare alla pubblicazione di un libro in Ibooks Store…link