Feb 032012
 

Se avete trovato questo articolo, probabilmente stavate cercando una guida per installare Whatsapp sul vostro iPad, grazie al tweak WhatsPad disponibile gratuitamente su Cydia tutto questo è infatti possibile, il mio scopo però non è spiegarvi come fare, ma farvi pensare bene se ne valga la pena e sopratutto se ha un senso farlo, continuate a leggere e capirete perchè.

Anche se il mio scopo non è spiegarvi come fare, vi linko comunque la guida che ho seguito per farlo, ci sono 2 link errati ma per il resto è tutto corretto e vi permetterà di installare Whatsapp sull’iPad, i link sbagliati sono quelli al programma iPhone Configuration Utility, vi metto di seguito quelli corretti:

Ma torniamo al mio post, perchè metto in dubbio la sua utilità? beh perchè a mio avviso alla maggior parte degli utenti, me compreso, non servirà a niente.

Ho letto diverse guide, ma solo nei commenti si trova scritto una cosa fondamentale, il motivo per cui l’ho subito tolto dall’iPad e che mi ha spinto a scrivere questo articolo per risparmiarvi un po’ di tempo

Whatsapp NON funziona contemporaneamente su iPhone e su iPad

quindi per averlo su iPad non potrete usarlo su iPhone o sullo smartphone che state utilizzando.

Whatsapp infatti richiede un’attivazione tramite pin che invia al numero di cellulare, dopo aver attivato l’iPad, se si apre Whatsapp sull’iPhone(o dove lo usavate prima) compare un messaggio di errore dove viene detto che già un altro dispositivo è collegato a quel numero, impedendovi così di utilizzarlo.

La mia domanda “vi serve davvero” nasce quindi perchè ritengo Whatsapp un programma “da smartphone” e non “da tablet”, su quest’ultimo potrebbe essere utile in qualche situazione, io ad esempio l’ho messo perchè alla sera sul divano avrei fatto tutto con l’iPad, ma dovendo scegliere uno dei due è naturale che sia lo smartphone il dispositivo giusto, è un programma per messaggiare alternativo agli sms, il dispositivo che riceve i messaggi deve essere sempre con noi, in tasca, nella borsa, insomma dev’essere uno smartphone e non certo un tablet, che per quanto portatile, non è sempre con noi.

In conclusione vi consiglio di seguire la guida sopra linkata solo se non avete uno smartphone su cui installare whatsapp e l’iPad è l’unico dispositivo che potreste utilizzare, altrimenti risparmiate tempo.