Set 242013
 
9 milioni di iphone in 3 giorniApple ha comunicato di aver venduto, nel primo weekend di lancio, 9 milioni di dispositivi tra iPhone 5s e iPhone 5c, migliorando ancora una volta quello che era avvenuto lo scorso anno per il lancio di iPhone 5.

Quest'anno i dispositivi presentati sono stati due, ma alcuni analisti hanno considerato anche questo aspetto e analizzando l'andamento degli acquisti in Apple Store, hanno stimato un rapporto di 3:1 tra l'iPhone 5s e il 5c, in pratica ogni 3 iPhone 5s venduti è stato venduto un iPhone 5c, con un semplice calcolo possiamo quindi dire che sono stati venduti:

  • 6,75 milioni di iPhone 5s
  • 2,25 milioni di iPhone 5c

L'anno scorso gli iPhone 5 venduti nel primo weekend furono circa 5 milioni, mettendo a confronto solo il top di gamma, l'incremento è stato del 35%, una cifra altissima se si considera che il punto di partenza era già da record.

Se gli analisti non hanno sbagliato, si tratta di dati sbalorditivi, l'iPhone 5s non ha modificato l'estetica rispetto al precedente modello e si sa che questo solitamente crea meno entusiasmo, l'utente medio da molta importanza anche all'aspetto del dispositivo, è quindi evidente che il passaggio da iPhone 3GS a iPhone 4 o quello da iPhone 4S a iPhone 5, da questo punto di vista potesse raccogliere molto più interesse.

Numeri importanti anche per iPhone 5c se pensate che fino a pochi giorni fa si parlava di flop, io non ero molto d'accordo e l'ho scritto in questo articolo, ma non pensavo che le vendita sarebbero andate così bene già dai primi giorni.

La partenza è stata ottima, ora speriamo solo che la capacità produttiva sia in grado di soddisfare tutte le richieste al più presto.

 

  • Maurizio

    chi esce con le ossa rotte da questo primo fine settimana di vendite sono gli “analisti” che evidentemente poco comprendono di mercato informatico e ancor meno di un fenomeno come Apple che hanno sempre dovuto subire come un corpo estraneo al loro modo di ragionare. Peraltro le scelte fatte da Cupertino con questi ultimi due iPhone, teoricamente, sarebbero dovute andare nella direzione di una mente “economica”. Infatti con i prezzi elevati di iPhone 5c Apple ha mostrato, giustamente a mio avviso, di privilegiare la qualità alla quantità. E con questa anche i profitti.Forse (e non è nemmeno certo) un iPhoneC a 450 dollari avrebbe venduto di più ma gli utili per l’azienda sarebbero stati molto minori. Con il pericolo di erodere la fascia di potenziali acquirenti del 5s. Apple invece con questa scelta ha dimostrato di essere in perfetta sintonia con la tradizione jobsiana e di fregarsene altamente del mito delle “quote di mercato”. Quello che conta è continuare a fare telefoni di qualità superiore e con questi fare utili. Le quote di mercato le lascia alla galassia androide con i loro telefoni da 200 dollari. Per altro, con tre modelli di telefono che partono dai 429 dollari per arrivare a sfiorare i novecento, sarebbe da dementi pensare di essere maggioritari in un mercato in cui proliferano decine di aziende con centinaia di prodotti di bassa qualità e bassissimo costo. Non ho mai creduto in un iPhone economico e avrei trovato un errore tattico e strategico entrare nel mercato che, giustamente, Tim Cook (a mio avviso degno erede di Jobs) ha definito “spazzatura”.

    p.s. complimenti per la nuova grafica, molto più piacevole e minimale della precedente. E molto più iOS 7 stile.

    • ottime osservazioni e grazie per il feedback sul tema 😉