Nov 042013
 
Nexus 5 a prezzo basso

È uscito il nuovo dispositivo targato Google, lo smartphone che restituisce l'esperienza Android più “pulita” di tutti, a differenza infatti degli altri smartphone equipaggiati dal sistema operativo made in Google, il Nexus è l'unico progettato e commercializzato da Google stessa, solo la costruzione in questo caso è stato effettuato da LG.

Come anticipavo prima, a differenza di altri modelli, prendiamo la serie Galaxy ad esempio, mancano tutte le personalizzazioni effettuate da Samsung al sistema operativo, che si presenterà così come Google l'ha concepito.

Le caratteristiche tecniche sono di tutto rispetto, le elencherò dopo l'interruzione, ma non è di questo che voglio parlare in questo articolo, mi concentrerò sul prezzo e sul perché di quest'ultimo.

Il Nexus 5 è ordinabile anche in Italia dal Play Store al prezzo di

  • 349€ per la versione 16Gb
  • 399€ per la versione 32Gb

prezzi assolutamente imbattibili per dispositivi top di gamma come questo.

Veniamo quindi al motivo che mi ha spinto a scrivere questo articolo, “perché costa così poco rispetto alla concorrenza?”

I forum si sono riempiti di considerazioni di tutti i tipi, l'obiettivo principale ovviamente è Apple che con il suo iPhone 5s “Entry level” a 729€ si posiziona ad un prezzo che è più del doppio di quello offerto da Google….avanti quindi con i “è uno scandalo”, “Apple guarda e impara” ecc. ecc.

Senza entrare nel merito di quelle che sono le caratteristiche hardware e software e senza volermi addentrare nell'eterna, a mio avviso immotivata, “lotta” faziosa su cosa sia meglio, ho cercato di capire il reale motivo di una scelta commerciale così aggressiva, che Apple a parte, spiazza anche tutta la concorrenza Android top di gamma, i vari HTC o Samsung infatti, non propongono certo il loro ultimo gioiellino alle cifre riportate sopra.

Il motivo a mio avviso è molto semplice, il business di Google non è l'hardware, il colosso di Mountain View macina miliardi grazie ai servizi che offre agli utenti, servizi che oltretutto offre “gratis” all'utilizzatore finale, ho scritto volutamente la parola gratis tra virgolette perché c'è un detto che mi ha colpito da sempre riguardo a questa gratuità e recita più o meno così: “quando un prodotto è gratis, vuol dire che il prodotto sei tu”.

Da dove arriva infatti il fatturato di Google? Potrei dire in modo cinico che deriva dalla “vendita” dei propri utenti, in modo un po' più soft e senza entrare troppo nel tecnico, Google ha il grosso dei propri introiti derivanti dalla pubblicità, che è più efficace e quindi con un valore più alto, se è mirata all'utente che la sta visualizzando, parlo di cose elementari, ma vale la pena spendere due parole per spiegarmi meglio e lo farò con un esempio:

provate a loggarvi su Google ed utilizzate il motore di ricerca per cercare un paio di scarpe, fate diverse ricerche e per magia vedrete che i messaggi pubblicitari che compaiono nelle pagine di ricerca, mostreranno “consigli per gli acquisti” riferiti a siti che vendono scarpe, questi siti ovviamente sono la fonte di guadagno per Google, che viene pagata per queste pubblicità e che, come dicevo prima, può chiedere molto di più se è in grado di diversificare le pubblicità e mostrare all'utente quella che verosimilmente potrebbe interessare di più. È scontato dire che vale molto di più una pubblicità mirata rispetto ad una pubblicità sparata a caso, anche in TV, ma è molto più difficile da gestire, avviene la stessa cosa, le pubblicità dei giocattoli scorrono soprattuttutto durante i cartoni, non certo alle 2 di notte, perchè il target è il bambino che poi andra a fracassare gli zebedei al papi per avere il giocattolo publicizzato. Il motore di ricerca è solo uno dei servizi offerti da Google, ma ce ne sono molti altri e tutti mirano ad accaparrarsi utenti in modo da “conoscerli” meglio.

Dopo questa breve parentesi, un esempio banale non riprendetemi per questo, torno al Nexus 5 e al suo prezzo….a Google non interessa fare utili vendendo l'hardware, lo smartphone è solo uno degli strumenti che farà utilizzare tutti i servizi offerti dall'azienda con la migliore esperienza utente, allargare il bacino utenti è il vero business e offrire uno smartphone con queste caratteristiche a questo prezzo è un ottimo veicolo per raggiungere tale scopo.

Detto questo vien da se che per chi invece il business lo deve fare vendendo dispositivi, non reggerebbe un prezzo di questo tipo, non creerebbe utili, non permetterebbe investimenti, in poche parole non farebbe fare soldi, Apple è sicuramente quella che lavora con i margini più alti, ma come accennato prima, anche le altre aziende interessate al business degli smartphone(non quello dei servizi) non possono permetterselo.

Concludo dicendo che io uso iPhone e continuerò su questa strada, ma se dovessi orientarmi verso Android, mi butterei sicuramente sul Nexus 5, mi chiedo come si potrebbe scegliere diversamente…la migliore esperienza Android al prezzo più basso…se gli utenti fossero leggermente più informati, dopo il bivio iOS/Android ed escludendo gli “smartphone” da 100/200 euro, la scelta sarebbe obbligata e se scegliessero il robottino, il Nexus vincerebbe a mani basse.

 

  • Maurizio

    Hai spiegato molto bene il motivo che spinge Google a tenere i prezzi bassi.a LG che ci guadagna? E, soprattutto, come fa a guadagnare con quei prezzi?

    • io non conosco gli accordi commerciali, ma evidentemente una parte di quei 350/400 euro va a finire nelle casse di LG